Il caso mosca – James Joyce, Leopold Bloom, Sylvia Beach e il mistero del punto

giugno 16, 2015 § Lascia un commento

Sylvia Beach e James Joyce

Perché oggi è il giorno di Leopold Bloom, perché l’Ulysses di Joyce è un libro su cui si sono abbattute per decenni le presse della censura e della morale, perché si parla di un punto che non dovrebbe essere un punto ma soltanto uno spazio bianco, perché un irlandese di nome O’Sullivan mi ha raccontato la storia di un litigio infinito tra Sylvia Beach e James Joyce.
E poi sono molto felice perché la rivista internazionale La Emboscadura pubblicherà questo omaggio in lingua spagnola.

http://www.terranullius.it/terranullius/narrazioni/38-santi-eroi-a-scrittori/718-il-caso-mosca-marco-lupo

Annunci

June 16, 1904, Bloomsday su TerraNullius

giugno 14, 2015 § Lascia un commento

Il 16 giugno festeggeremo il Bloomsday su TerraNullius: http://www.terranullius.it/

Il 16 giugno festeggeremo il Bloomsday su TerraNullius: http://www.terranullius.it/

TRE DOMANDE PER MATTEO PERICOLI – una breve intervista di Marco Lupo

novembre 11, 2014 § Lascia un commento

Libreria Internazionale Luxemburg

Tre domande per Matteo Pericoli

John_J_Sullivan-e1334007706292

1.
Per riuscire a focalizzarsi su quanto la forma e l’architettura siano presenti in un romanzo, basterebbe leggere uno stralcio a caso da un romanzo di Robert Stevenson, di Oscar Wilde, di Dickens. John Ruskin, critico d’arte del periodo Vittoriano, era convinto che gli scrittori e gli architetti fossero artigiani che lavoravano spinti dallo stesso principio: dare una forma personale al tempo e allo spazio.
L’idea delle finestre di Matteo Pericoli si riconnette alla meravigliosa tradizione letteraria e architettonica degli ultimi due secoli, estendendola in uno spazio limitato eppure infinito; lo sguardo. Matteo, come sono nate le finestre degli scrittori che hai disegnato?

MATTEO PERICOLI

Sono nate, come probabilmente tutti i miei progetti, da un desiderio, da una curiosità, da una cosa piccola che poi è cresciuta. Guardando indietro, mi pare di intravedere una sorta di percorso che può quasi apparire lineare e causale, voluto…

View original post 1.575 altre parole

Torino, Libreria Luxemburg: venerdì 11 luglio, alle 18, presenteremo “Un giorno triste così felice” di Lorenzo Iervolino, edito da 66thand2nd

giugno 26, 2014 § Lascia un commento

Immagine

Lo speciale su TerraNullius con i link alle recensioni:
http://www.terranullius.it/home/index.php/editoriali/609-editoriale-maggio-2014.html

Dalla recensione di Gabriele Santoro uscita su minima&moralia:
“Ai dirigenti del Botafogo, che gli proposero il primo contratto professionistico, rispose senza tentennamenti: «Voglio diventare un medico, e fare la mia parte per un Brasile democratico». Lo stipendio era funzionale al pagamento dell’università, e si laureò. Quel ragazzino, alto e magro, illuminava il gioco del calcio, che era una questione di ribellione, allegria, passione e fratellanza. Il gioco degli inglesi reinventato come attività artistica. Disegnava, con il pensiero e poi con il piede, traiettorie inimmaginabili per gli altri; dotato di un’intelligenza e una coscienza critica fuori dal comune. Leggeva, e amava, i grandi pensatori e filosofi greci quanto le opere di Jorge Amado e Gabriel Garcia Marquez. «Dovrebbe giocare di schiena con quel tacco che ha», sosteneva Pelé. Lui: «Colpivo la palla di tacco per farvi innamorare, mai un colpo inutile perché la bellezza è un bene necessario».

http://www.minimaetmoralia.it/wp/un-giorno-triste-cosi-felice-lorenzo-iervolino/

“Ser Campeão é Detalhe” (“Essere campione è un dettaglio”) è un documentario sulla Democracia Corinthiana. Dante Di Domenco lo ha tradotto e sottotitolato per Fútbologia.:
http://www.youtube.com/watch?v=U6QrBlexbWk

Il link per visitare le pagine dell’editore:
http://lnx.66thand2nd.com/libri/un-giorno-triste-cosi-felice/

Incontro con Sandro Bonvissuto (Dentro, Einaudi) al Flep! 2013

gennaio 24, 2014 § Lascia un commento

Il 22 settembre 2013, nella giornata di chiusura del FLEP! – Festival delle letterature popolari, abbiamo presentato il romanzo “Dentro” di Sandro Bonvissuto, edito da Einaudi. Abbiamo parlato di quelle cose a cui pensi prima di andare a dormire, delle ossessioni di un lettore, della scrittura come strumento di indagine, del tentativo etico di porsi delle domande, del percorso critico della scrittura che si proietta sulla lettura, dell’esplorazione possibile e della sua incompletezza, della letteratura che ci porta in posti dove non siamo mai stati e della letteratura che costruisce e amplia il concetto di male, dell’inverosimile che dilata la realtà percepita, del gioco dell’autore che culla architetture inesistenti fino al momento della lettura, del nutrimento.

http://www.terranullius.it/terranullius/flep/576-incontro-con-sandro-bonvissuto

FLEP! Festival delle letterature popolari, dal 19 al 22 settembre, Roma

settembre 9, 2013 § Lascia un commento

FLEP! Festival delle letterature popolari, dal 19 al 22 settembre, Roma

Kafka, Cortázar, Bolaño e TerraNullius

luglio 26, 2013 § Lascia un commento

Kafka, Cortázar, Bolaño e TerraNullius

1883 – 1914 – 1953 – 2003 – Si chiude il calciomercato. La squadra del Flep! presenta i nuovi acquisti.

Un praghese, un argentino, un cileno, il vivaio romano. Quattro magliette celebrative per quattro anniversari. Quattro magliette e una borsa di tela per i tuoi libri: acquista le magliette e sostieni la squadra del Flep!
In prevendita da ieri su http://www.flep.tk

Dove sono?

Stai esplorando gli archivi per la categoria Eventi su Marcolupo's Blog.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: